Forze dell’ordine: in arrivo 12mila assunzioni


Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervistato dal ‘Corriere del mezzogiorno’, ha dichiarato che: “La sicurezza dei cittadini, soprattutto nelle aree del Paese più esposte alla criminalità organizzata, è al centro dell’agenda politica del Governo. I fatti parlano chiaro: abbiamo sbloccato 12mila nuovi posti nelle forze dell’ordine. Questo dimostra, inoltre, l’attenzione alle esigenze delle donne e degli uomini che garantiscono ogni giorno la nostra sicurezza”.

“Siamo consapevoli – aggiunge nella nota che riceviamo dalla nostra agenzia stampa Adnkronos – che ciò non basta. Occorre agire anche sulla prevenzione: contrastare fortemente il degrado urbano, favorire l’inserimento scolastico delle fasce più deboli della popolazione e puntare sulla formazione diretta al lavoro. In tal senso, la sigla del Contratto istituzionale di sviluppo della Capitanata è un esempio concreto di rilancio occupazionale del territorio. E proprio sul Cis, siamo al lavoro per rafforzare le garanzie affinché i progetti si realizzino all’interno di una solida cornice di legalità”.

“Lo Stato – sottolinea il premier – deve fare il massimo per contrastare i tentativi di qualunque forma di organizzazione criminale di radicarsi sul territorio, non solo attraverso il presidio delle forze dell’ordine ma anche intensificando l’analisi e l’attività investigativa per porre fine all’escalation che nell’area del Gargano negli ultimi anni ha fatto vittime innocenti. Il nostro obiettivo è garantire la legalità e la sicurezza dei cittadini. La mafia qui non troverà terreno fertile”.

9 Ottobre 2019